Archivio mensile:febbraio 2014

Tabella delle matrici

Entrando nel Palazzo Comunale da via Garibaldi si può notare, murata nella parete di destra, la cosiddetta Tabella delle matrici. La Tabella riporta le forme e le misure dei coppi, dei mattoni e delle pianelle  che gli artigiani erano tenuti a rispettare (Guida turistica di Spello, pag. 127).  L’esigenza di standardizzazione, quindi, era già sentita in età comunale, anche se ogni borgo faceva storia a se. La Tabella delle matrici di Spello può, a diritto, ritenersi una nobile  antenata delle norme ISO.

Tabella delle matrici - Palazzo Comunale, Spello

Tabella delle matrici – Palazzo Comunale

Annunci

I gatti di Spello II

Qui comando io!

Piazzetta della Loggia - Spello

Piazzetta della Loggia

Quasi, quasi schiaccio un pisolino.

Piazza Vallegloria - Spello

Piazza Vallegloria

Ho il pelo lungo, uno di questi giorni vado dal parrucchiere.

Piazza Vallegloria - Spello

Piazza Vallegloria

Apritemi la porta, fuori fa freddo.

Va Torre di Belvedere - Spello

Via Torre di Belvedere

Sono come i camaleonti, riesco a mimetizzarmi fra le pietre del Subasio.

Via della Salnitraria - Spello

Via della Salnitraria

Prima o poi arriverà una gabbianella e mi insegnerà a volare.

Piazza della Repubblica - Spello

Piazza della Repubblica

Il profumo dei ciclamini mi fa impazzire!

Via Fonte del Mastro - Spello

Via Fonte del Mastro

Publio Caprilio

Casa Olorini è l’edificio che chiude a nord via Garibaldi, la parete esterna della casa è impreziosita da una iscrizione funeraria e da un frammento di decorazione lapidea entrambi della fine del I secolo d.C. (Guida turistica di Spello, pag. 150).

Casa Olorini - Spello

Casa Olorini

Iscrizione funeraria - Casa Olorini - Spello

Iscrizione funeraria – Casa Olorini

Il testo espanso dell’iscrizione è il seguente:

DIS  MANIBVS
PUBLIO  CAPRILIO
IANVARIO
PVBLIVS  VETRONIVS
PRIMVS
IANVARIVS
ET  PRIMA
PATRI  BENE  MERENTI

L’iscrizione racconta la storia Publio Caprilio Ianuario, un uomo comune, nel testo infatti non sono menzionate cariche pubbliche. Publio Caprilio probabilmente era vedovo perché nell’epigrafe sono citati solo i figli, Primo e Prima, che raccomandano ai Mani il loro genitore. Nell’iscrizione compare anche un’altra persona, Publio Vetronio, verosimilmente il tutore di Primo e Prima.

Per approfondimenti si rimanda al sito di William Thayer: http://penelope.uchicago.edu/Thayer/E/Gazetteer/Places/Europe/Italy/Umbria/Perugia/Spello/Spello/Roman/inscriptions/Caprilius.html

Frammento di decorazione lapidea - Casa Olorini, Spello

Frammento di decorazione lapidea – Casa Olorini

Di notte

Ehi notte che mi lasci immaginare,
fra buio e luci, quando tutto tace,
i giorni per la quiete e per lottare,
il tempo di tempeste e di bonacce.
Notte tranquilla che mi fai trovare
forse, la pace.
Francesco Guccini

Via S. Antonio - Spello

Via S. Antonio

Via Fonte del Mastro II - Spello

Via Fonte del Mastro II

Via Giulia - Spello

Via Giulia

Oratorio di San Biagio - Via Giulia

Oratorio di San Biagio – Via Giulia

Località Prato - Spello

Località Prato