Archivio mensile:novembre 2014

Vecchie mura

Ho lasciato i compagni,
ho nascosto il cuore dentro le vecchie mura,
per restare solo a ricordarti.
Salvatore Quasimodo – Ora che sale il giorno

Strada delle Mura

Strada delle Mura

Annunci

Bianchina

Una gloriosa e colorata Bianchina cabrio fa bella mostra di sé; piccola e agile si destreggia ancora bene per le strette e ripide stradine di Spello.

Via Consolare - Spello

Via Consolare

Via Consolare - Spello

Via Consolare

Archi e scalette

Poi, mentre avanzi, lasciandoti dietro i resti gloriosi della splendidissima Colonia Julia, t’incanti a scoprire vicoli sorprendenti con archi e scalette rivelate e segrete, tra finestre fiorite su cortili silenziosi.
Giovanna Negrotto Cambiaso – Le colline della speranza

Via della Povera Vita - Spello

Via Stretta

Via della Povera Vita - Spello

Via Stretta

Via della Povera Vita - Spello

Via Stretta

Via della Povera Vita - Spello

Via Stretta

Via S. Antonio - Spello

Via S. Antonio

Va di Porta Prato - Spello

Via di Porta Prato

Via S. Ercolano - Spello

Via S. Ercolano

Via Borgo di S. Martino - Spello

Via S. Martino 1

Via Borgo di S. Martino - Spello

Via S. Martino 1

Via Borgo di S. Martino - Spello

Via Mura vecchie

Via delle mura vecchie - Spello

Via Mura vecchie

Via San Severino - Spello

Via San Severino

Lo sguardo va più su, e già scorgi i lineamenti armoniosi delle colline.
Quel gran mare di ulivi, quelle casette di pietra sparse qua e là, il silenzio e il vento, (che già qui indovini…), ti portano il lieto annuncio di un luogo fatto per vivere la preghiera e nascere alla Speranza.
Giovanna Negrotto Cambiaso – Le colline della speranza

Porta dell'Arce - Spello

Porta dell’Arce

S. Maria di Vallegloria - Spello

S. Maria di Vallegloria

DSC_0062ar

 

Subasio

Non riesco a salire sul Subasio senza sentire nell’aria… mentre vado su per le curve che girano e rigirano intorno alla montagna… il canto folle di un “innamorato” che finge di suonare il violino, e si annuncia così… mentre passa: “Io, sono l’araldo del Gran Re!”.
Giovanna Negrotto Cambiaso – Le colline della speranza

Parco del Subasio

Parco del Subasio

 

DSC_0234ar

Parco del Subasio

Piano piano, mi accorgo che sono salita molto e che ce l’ho fatta a raggiungere quella parte del Subasio sulla cima che somiglia tanto a una grande duna e che cambia così straordinariamente colore, col variare delle stagioni.
Giovanna Negrotto Cambiaso – Le colline della speranza

Parco del Subasio

Parco del Subasio

Parco del Subasio

Assisi vista dal Subasio

Parco del Subasio - Veduta di Assisi

Una striscia d’acqua all’orizzonte: è il Trasimeno

Parco del Subasio

Parco del Subasio

Parco del Subasio

Parco del Subasio

Parco del Subasio

Parco del Subasio

DSC_0184ar

Parco del Subasio

Parco del Subasio