Archivio mensile:dicembre 2016

Alcuni luoghi …

Alcuni luoghi impongono la necessità della loro presenza, e il loro magnetismo fa avvertire l’impossibilità di essere altrove. Attraversandoli, ci si convince che ci stessero aspettando e che non avevano mai smesso di abitarci. Non si tratta di una scoperta, ma di un ritorno.
David Le Breton – da “Camminare. Elogio dei sentieri e della lentezza”.

DSC_0022ar

DSC_0033ar

 

Annunci

Natale

Natale. Guardo il presepe scolpito,
dove sono i pastori appena giunti
alla povera stalla di Betlemme.
Anche i Re Magi nelle lunghe vesti
salutano il potente Re del mondo.
Pace nella finzione e nel silenzio
delle figure di legno: ecco i vecchi
del villaggio e la stella che risplende,
e l’asinello di colore azzurro.
Pace nel cuore di Cristo in eterno;
ma non v’è pace nel cuore dell’uomo.
Anche con Cristo e sono venti secoli
il fratello si scaglia sul fratello.
Ma c’è chi ascolta il pianto del bambino
che morirà poi in croce fra due ladri?
Salvatore Quasimodo

Oratorio di San Biagio - Via Giulia, Spello

Oratorio di San Biagio – Via Giulia

Gnaeus Cornelius Pinarius Clemens

La facciata della chiesa di San Lorenzo Martire è uno straordinario libro che racconta tante storie, tra queste, la vicenda di Gnaeus Cornelius Pinarius Clemens, scritta in una epigrafe di età romana murata sul lato destro del portale.
Gnaeus Cornelius Pinarius Clemens fu governatore (legatus Augusti pro praetore) del distretto militare della Germania sotto l’imperatore Vespasiano. Per i suoi successi militari ottenne un’ovazione, una sorta di trionfo minore.  (https://it.wikipedia.org/wiki/Gneo_Pinario_Cornelio_Clemente).

L’epigrafe murata nella facciata di San Lorenzo, secondo il sito Epigraphik-Datenbank Clauss/Slaby (http://db.edcs.eu/epigr/epi.php?s_sprache=de),  recita:
CN(aeus) PINARIUS L(uci) F(ilius) PAP(iria) COR[nelius Clemens]
LEGAT(us) PRO PR(aetore) EXERCITUS QU[i est in Germania sup(eriore) cur(atori) aedium]
SACRARUM LOCORUM PUBL[icorum]
TRIUMPHALIBUS ORNAMENT[is ob res]
IN GERMA[nia prospere gestas]

Epigrafe di età romana - Chiesa di San Lorenzo

Epigrafe di età romana – Chiesa di San Lorenzo Martire

Maestà detta di Giovannone

La Maestà detta di Giovannone è un’edicola votiva risalente inizi del XIX secolo, si trova all’incrocio fra via Sant’Onofrio e via Quattro venti in località Prato.

Maestà detta di Giovannone - Spello

Maestà detta di Giovannone

Maestà detta di Giovannone, particolare - Spello

Maestà detta di Giovannone, particolare